Puccini e la sua Lucca verso il ritorno ai ritmi pre – Covid: a settembre atteso l’85% della capienza

Home / News / Puccini e la sua Lucca verso il ritorno ai ritmi pre – Covid: a settembre atteso l’85% della capienza
Puccini e la sua Lucca verso il ritorno ai ritmi pre – Covid: a settembre atteso l’85% della capienza

Puccini e la sua Lucca verso il ritorno ai ritmi pre – Covid: a settembre atteso l’85% della capienza

Lucca, luglio ’22. Il Puccini e la sua Lucca International Festival viaggia verso un deciso ritorno ai ritmi pre – Covid. I mesi di giugno e luglio hanno fatto segnare un incremento delle presenze nell’ordine del 65% circa rispetto ai numeri 2019, mentre in vista di settembre e ottobre, i mesi clou, le previsioni rivelano che l’asticella potrà alzarsi fino a toccare l’85%. Lo dice l’ultimo report interno stilato dalla manifestazione permanente dedicata al Maestro Giacomo Puccini.

“I concerti giornalieri in San Giovanni – dichiara Andrea Colombini, direttore artistico del Festival – stanno facendo registrare numeri molto importanti, che ci riportano gradualmente vicino ai livelli pre- pandemia. La nostra manifestazione si conferma così l’evento principale della città, con un’offerta culturale e turistica distribuita uniformemente lungo tutto l’anno”.

Nel frattempo l’organizzazione non si ferma un istante: “Abbiamo già programmato i prossimi 2 anni di attività – ricorda Colombini – e gli appuntamenti previsti per l’anno del Centenario dalla morte del Maestro. In programma c’è anche la stagione dell’Orchestra Filarmonica di Lucca, che si svolgerà nei prossimi 2 anni con 14 appuntamenti, inclusi i grandi concerti di fine e inizio anno, che speriamo e contiamo di allestire in collaborazione con il Comune di Lucca e con altri Enti cittadini”.