Colombini appoggia Pardini, pur senza un vero apparentamento, per il bene di Lucca

Home / News / Colombini appoggia Pardini, pur senza un vero apparentamento, per il bene di Lucca
Colombini appoggia Pardini, pur senza un vero apparentamento, per il bene di Lucca

Colombini appoggia Pardini, pur senza un vero apparentamento, per il bene di Lucca

Andrea Colombini e le due liste civiche che hanno appoggiato la sua candidatura a sindaco di Lucca, “No Green Pass – Andrea Colombini Sindaco” e “Ancora Italia”, pur non avendo accettato l’apparentamento perché desiderose di non tradire il proprio elettorato e di restare indipendenti per non vanificare i propri principi di lotta, che hanno nella guerra al green pass, alle mascherine e alla psico-info pandemia il proprio target, acconsentono di accettare apertamente e convintamente Mario Pardini come sindaco di Lucca.

Tutto questo viene fatto per cacciare il Partito Democratico dalla città di Lucca, dove ha governato in malo modo per dieci anni. Questa amministrazione, pur involontariamente, viene rappresentata dal candidato del centro sinistra Francesco Raspini, che a sua volta ha fatto parte della giunta del sindaco Alessandro Tambellini, che ha gestito la città di Lucca in modo disastroso nel corso del suddetto decennale.

Lucca ha bisogno di un rinnovamento totale, il PD non può darglielo, anzi questo può dare soltanto continuità nella decadenza della città. Per tale ragione l’appello è di andare a votare il prossimo 26 giugno, Mario Pardini, e schierarsi dalla parte della vera novità, costituita da una persona seria, che appartiene a una lista civica che pur appoggiata da partiti ufficiali, resta tale e che ha ottenuto fino a qui un grande risultato. Mario Pardini è un serio imprenditore di società civile e può dare a Lucca le garanzie di rinnovamento di cui la città ha disperato bisogno per recuperare la sua fama, la sua posizione e il suo rango.